Genova Impresa, la rivista di Confindustria Genova, parla di Colouree nel suo numero di dicembre dedicato al marketing territoriale

Soluzioni Tailor Made

Con Colouree la ricerca di beni immobiliari diventa altamente personalizzabile.


Genova-Impresa-Genova Confindustria Genova marketing territoriale
Marketing-territoriale-Colouree

Genova Impresa è il bimestrale di Confindustria Genova

[estratto dall’articolo di Genova Impresa]

Con Colouree la ricerca di beni immobiliari diventa altamente personalizzabile.

Attraverso la propria piattaforma web, semplice e intuitiva, Colouree fornisce analisi professionali e altamente approfondite sul valore di edifici, abitazioni e stabilimenti nelle zone urbane di tutto il mondo, ponendole in relazione sia ai fattori del contesto, sia ai filtri indicati dall’utente in fase di ricerca.

La startup si rivolge a diversi clienti target: da fondi e investitori immobiliari a professionisti e progettisti, da pubbliche amministrazioni a privati cittadini.

Il complesso algoritmo che sta alla base della ricerca, infatti, è altamente personalizzabile: supporta le più efficaci decisioni di localizzazione, acquisto e investimento individuando gli immobili e i contesti che meglio rispondono alle esigenze dell’utente.


A seconda del punto di partenza” indicato dal cliente, che può essere la ricerca di uno spazio abitativo, una sede aziendale, produttiva, o altro ancora, il sistema attribuisce diversi pesi a tutti i fattori di contesto che entrano in gioco: dai dati geo-referenziati, relativi a commercio, mobilità, servizi presenti in zona, a quelli morfologici, come le distanze, l’accessibilità, la concentrazione. Insomma, il sistema raccoglie dati su tutto ciò che, in un modo o nell’altro, può influenzare il comportamento delle persone, per trovare un risultato che sia davvero “cucito addosso” al cliente


I principali osservatori internazionali, come PWC, EY, McKinsey, CBRE e Deloitte, concordano nel ritenere che il mondo del Real Estate, pur costituendo uno dei mercati globali più ampi (pari a oltre il 14% del PIL globale), risulta fra quelli che scontano una maggiore arretratezza sul piano dell’innovazione e della diffusione delle nuove tecnologie.

«Questa “arretratezza” – interviene Pisani -, unita alle dimensioni del mercato e alla pressione data dai continui cambiamenti di abitudini e aspettative in atto nella società contemporanea, rappresenta una straordinaria opportunità per lo sviluppo di nuove soluzioni. Opportunità che noi abbiamo cercato di cogliere al meglio»

Uno dei punti di forza dell’innovativa Colouree è quello di mettere in relazione informazioni derivanti da svariate fonti specialistiche e “verticali”, raccogliendo in uno stesso contenitore i dati relativi alla mobilità, all’energia, ai servizi, al profilo degli abitanti di una determinata area urbana e altro ancora.

Si tratta di contenuti normalmente esaminati da stakeholder differenti, e con background diversi. La piattaforma è però in grado di sintetizzarli in mo- do orizzontale e di renderli fruibili, con un linguaggio comune, a tutti i possibili utilizzatori.

Oltre a imprenditori, commercianti, immobiliaristi e privati cittadini, a rivolgersi a Colouree sono soprattutto le pubbliche amministrazioni, che possono richiedere servizi specializzati su progetti ad hoc.

«Nell’ambito del programma Horizon 2020, per esempio, con il progetto Nature4cities, stiamo lavorando alla valuta- zione dei benefici derivanti dall’uso di “nature based solutions” all’interno di aree urbane – continua Pisani -. I risultati ottenuti dallo studio e gli scenari di impatto ipotizzati serviranno a indirizzare le scelte delle amministrazioni sull’introduzione di soluzioni green».


Vuoi fare un TEST GRATUITO con Colouree su un immobile o area  di tuo interesse?