Wastee: lo Smart Waste Management System di Colouree

Come possono i dati geo referenziati, la location analytics, e le analisi predittive migliorare le modalità di gestione della raccolta dei rifiuti in ambito urbano?


Wastee--smart-waste-management by Colouree

La gestione efficiente e sostenibile dei rifiuti urbani è una priorità per la città  contemporanea in tutto il mondo, e spesso causa di gravi problematiche.

Come possono i dati geo referenziati, la location analytics, e le analisi predittive migliorare le modalità di gestione della raccolta dei rifiuti in ambito urbano?

I sistemi di Smart Analytics e Smart Waste Management rappresentano l’opportunità di supportare le città e le aziende attraverso decisioni basate sull’evidenza dei dati e l’ottimizzazione della raccolta rifiuti, delle frequenze e della movimentazione mezzi.


scopri wastee

Colouree-Genova-Smart-Week-2019

Giovedì 28 novembre
14:00 – 18:30
Salone di Rappresentanza – Palazzo Tursi

Colouree interverrà alla Genova Smart Week 2019 nel panel dal titolo:

Sustainable Development, Circular Economy and Food Policy in the City


Chairman: Giuseppe Guzzardi, Direttore, Waste

 

Saluti di benvenuto e Apertura dei Lavori

Matteo Campora, Assessore ai Trasporti, Mobilità Integrata, Ambiente, Rifiuti, Animali, Energia, Comune di Genova

 

Interventi introduttivi –  Strategie e pianificazione per lo sviluppo sostenibile

Cristina Gestro, Regione Liguria

Cristiana Arzà, Ufficio Pianificazione e Strategia,  Città Metropolitana di Genova

Alessandra Risso, Responsabile  U.O. Governance dei processi smart, Comune di Genova

 

Ore: 14.45
Agenda 2030

Gianni Bottalico, Rapporti con gli enti territoriali, Alleanza Italiana per lo sviluppo sostenibile

Isabella Cristina, Liguria 2030

La rigenerazione urbana del quartiere di Sampierdarena, come call to action dell’agenda 2030 
Sonia Sandei
, Vice Presidente con Delega Infrastrutture, Energia e Rigenerazione Urbana, Confindustria Genova

 

Ore 15.30
Focus Urban Circular Economy

Pinuccia Montanari, Comitato Scientifico, Ecoistituto ReGe

Le bonifiche sostenibili per rigenerare le aree industriali secondo i principi dell’economia circolare: opportunità e criticità.
Massimo Gialli, Responsabile Circular Economy & Business Services, Eni Rewind

Marco Vassale , Responsabile Servizio Tecnologico, Energia e Ambiente, ANCE Genova

Edoardo Vernazza, Presidente, San Colombano Costruzioni

L’universo circolare di Versalis
Alessandra Colombo, Responsabile Circular Economy, Sustainability and Product Stewardship, Versalis

Recupero di materiali pregiati dai rifiuti tecnologici  basato sui dati
Francesco Masulli, Founding Partner, Vega Research Laboratories

Progetto FORCE – Prevenzione dei rifiuti e seconda vita degli oggetti
Ilaria Marzoli, AMIU

Stefano Fraioli, Founder, PCUP

Nicola Pisani, CEO, Colouree

 

Ore 17.30
Focus Food

Food Policy
Elisa Porreca, Comune di Milano

Bioplastica utilizzata per le piante – realizzata con il fondo del caffè
Giovanni Perotto, ricercatore Smart Materials, IIT

Roberta Massa, Coordinatrice Rete, Ricibo

I 17 obiettivi (SDG, Sustainable Development Goals) dell’Agenda ONU per lo sviluppo sostenibile al 2030 pongono ai 193 Paesi che vi hanno aderito una sfida impegnativa, sottoponendo ognuno di essi ad una valutazione rigorosa della propria situazione e delle azioni messe in campo per correggere le deficienze. Gli stessi obiettivi generali si ribaltano a livello locale e ingaggiano le amministrazioni nello sviluppo di progetti locali.

In ambito urbano, la sostenibilità nello sviluppo si traduce in trasformazione delle città da consumatrici di risorse e produttrici di rifiuti a sistemi in grado di riutilizzare e valorizzare il più possibile materiali e scarti  secondo i principi dell’economia circolare. Questa impostazione va oltre la gestione dei rifiuti e implica concetti e pratiche come l’estrazione di materiali pregiati dai rifiuti edilizi e tecnologici e l’utilizzo in ambito urbano di materiali riciclati provenienti dal sistema economico più generale. Il food costituisce un ambito di particolare attenzione per lo sviluppo sostenibile e di circolarità. L’eliminazione tendenziale dello spreco in fase di consumo e di distribuzione costituisce infatti la base di ogni food policy.

La Regione, la Citta Metropolitana, il Comune di Genova, ASVIS e altri soggetti del territorio ligure sono fortemente coinvolti nello sviluppo e nella proposta di progetti Ageda 2030. La sessione ne consentirà l’illustrazione, oltre che a contributi introduttici e buone pratiche di aziende e start-up.

Main topics:

  • L’agenda 2030 delle Nazioni Unite e gli obiettivi a livello Paese
  • I progetti  a livello locale in risposta all’Agenda
  • La circolarità in edilizia
  • il recupero dei metalli dagli scarti urbani e di consumo
  • La lotta allo spreco alimentare: percorsi di circolarità e di uso alternativo
  • Lo strumento della Food Policy
  • L’estensione della shelf life per ridurre gli sprechi e gli scarti
  • I designer materials da riciclo di scarti del food: le bioplastiche

 

TREND: #2030Agenda, #ONU, #nowaste #reuse #recycle #circulareconomy #smartcity #foodpolicy


Vuoi fare un TEST GRATUITO con Colouree su un immobile o area  di tuo interesse?